martedì 28 agosto 2018

Come avere capelli sani e lucenti anche d'estate

I nostri capelli per avere un aspetto sano e lucente hanno bisogno di cure e accorgimenti costanti, anche (e soprattutto) nel periodo estivo. 
Capita che in estate, dopo belle giornate passate al mare, tra sole e salsedine, i nostri capelli non siano più così splendidi. 
Sotto il sole non basta proteggere la pelle del viso e del corpo dai danni nocivi causati dai raggi UVA, UVB e infrarossi. Anche i capelli hanno bisogno di essere curati prima, dopo e durante l'esposizione al sole. Come proteggerli?

GLI OLII - Di diversa natura, gli olii sono un vero aiuto per la nostra chioma. Quello d'argan, presente nella maggior parte dei prodotti ad hoc per la spiaggia, da applicare direttamente sui capelli asciutti prima di andare in spiaggia o dopo la doccia come ristrutturante e riequilibrante. Anche l'olio di riso e cotone aiutano il capello a mantenersi sano e forte senza indebolirsi a causa del sole, del sale e del cloro delle piscine. L'olio di macadamia, invece, preserva i capelli dalla disidratazione. 

SHAMPOO E MASCHERA - Tornati dalla spiaggia o dalla piscina poi, anche sotto la doccia, si possono aiutare i capelli a mantenersi sani e lucenti, detergendoli con uno shampoo specifico. Dopo lo shampoo non bisogna dimenticare una buona maschera nutriente.

L'ASCIUGACAPELLI - D'estate come d'inverno il phon è l'amico fedele di ogni donna ma anche un potenziale nemico dei nostri capelli, se usato nel modo sbagliato o di bassa qualità. Il calore del phon tende a seccare i capelli, e se protratto a lungo, i capelli possono disidratarsi. Ecco perchè è bene utilizzare un phon con tecnologia agli ioni, come i modelli Philips di asciugacapelli. L'emissione di ioni negativi suddivide le gocce d'acque in particelle sempre più piccole fino a farle sparire del tutto. In questo modo il tempo di asciugatura si dimezza e i capelli restano notevolmente più morbidi. L'asciugatura agli ioni elimina l'effetto crespo e liscia i capelli intensificandone la lucentezza. 

3 commenti: