mercoledì 13 settembre 2017

Ischia: l'isola romantica

Ci sono luoghi dove il tempo sembra fermarsi, spazi in cui ritrovare la pace e la serenità che in questo mondo sembrano sfuggirci continuamente. Uno di questi luoghi è la bellissima isola di Ischia, posta all'estremità settentrionale del golfo di Napoli, a poca distanza dalle isole di Procida e Vivara.
Erano anni che sognavo di visitare Ischia, poi una sera di fine agosto è arrivata una telefonata speciale e, in due giorni, mi sono ritrovata a chiudere cappelli di paglia e gonne a ruota in una valigia e a partire alla volta dell'Isola Verde, così denominata non tanto per la ricca vegetazione ma per la particolarità delle rocce di tufo verde che la rendono unica nel suo genere. 
Quando sono partita non sapevo cosa aspettarmi, ero eccitata all'idea e non ho fatto altro che fantasticare su quanto avrei visto nella settimana a venire, per tutta la durata del mio viaggio in treno. Poi, una volta giunta sull'isola, al porto di Casamicciola -dove qualche giorno prima si è verificato il terremoto che ha fatto tanto parlare ma che, effettivamente, non ha provocato tutti quei danni che hanno trasmesso i media- è successa la "magia" e se dovessi raccontare Ischia con una sola parola, sicuramente userei: romantica. Sì, perchè Ischia, per me, è stata puro romanticismo. 
Per una settimana è stato come tuffarsi nella "dolce vita" di quei film degli anni '60, tra casette dai colori pastello, porticcioli di pescatori, tramonti e paesaggi mozzafiato, il tutto reso ancora più speciale dalla compagnia delle mie amiche e colleghe, Anna di Travel Fashion Tips ed Emily di Guardo il mondo da un oblò, e dall'impeccabile accoglienza di Imperatore Travel che ci ha seguito durante l'intero soggiorno, facendoci scoprire il più possibile su questa perla racchiusa nel golfo di Napoli.
Una settimana fatta di sospiri e battiti del cuore accelerati, di occhi incantati e meravigliati dinnanzi a tanta bellezza e cordialità.
Di Ischia non dimenticherò mai i colori, i profumi e i sapori della macchia mediterranea, il calore degli isolani e del sole del Sud, le acque blu e cristalline nelle quali tuffarsi, tra musica e risate, una volta salpato il mare a bordo di un caicco. La sveglia prima dell'alba per veder nascere il sole dietro il Vesuvio, da una delle piscine del San Montano Resort & Spa dove ho avuto il piacere di soggiornare, la pace e l'emozione di quel momento così unico al mondo. Non dimenticherò le notti stellate accompagnate dalle note di "Caruso" e delle più belle canzoni d'amore napoletane suonate al pianoforte, e i tramonti infuocati, spettacolari come quelli di Forio che si stagliano alle spalle della chiesa del Soccorso, sul cui sagrato d'estate si radunano decine e decine di persone in attesa che il sole si tuffi nel mare, e di Lacco Ameno, con lo sfondo della collina di Montevico. E poi, e poi non dimenticherò mai quella brezza che ha soffiato sul mio cuore per giorni, scompigliandomi l'anima.
Ischia è così, una poesia. Una di quelle liriche che dolcemente accarezzano il petto, come quelle scritte da Pablo Neruda che, proprio a Ischia, a Sant'Angelo, nel '50 visse giorni felici con la sua amata Matilde, tra sole e mare, dimenticando il desiderio del ritorno e la nostalgia di casa. Ed è in questo borgo dall'atmosfera così romantica, tra casette bianche e azzurre e bouganville profumate, negozietti e ristorantini che si affacciano sulla celebre Piazzetta, che è scoppiato il mio amore per questa isola da sogno sin dalla prima sera. E' stato mentre passeggiavamo lungo il porticciolo, con la luna che sorrideva nel cielo, che "ho sentito una carezza sul viso arrivare fino al cuore".
Isola di origine vulcanica, dalle dimensioni non proprio contenute, Ischia è un'armoniosa oasi di bellezza e relax che sono sapientemente coniugate per regalare attimi di profonda serenità. Numerose sono infatti le fonti di acqua termale ricche di sostanze benefiche, le fumarole e i gayser sottomarini. Essendo l'isola delle terme e del benessere, molti sono i parchi termali. Tra i più noti i Giardini Poseidon, il più grande parco termale dell'isola, con oltre 20 piscine, sparse tra verdi terrazzamenti, con temperature che variano da 28° a 40° C, una grotta di vapore termale scavata nel tufo, 3 gruppi "Kneipp" e un centro benessere d'eccellenza mondiale: situato nel comune di Forio, affaccia sulla splendida Baia di Citara, uno dei panorami più belli dell'isola, già nota ai Romani per le sue straordinarie acque bollenti.
Ma acque curative e rinomate per le loro qualità terapeutiche si trovano anche nel Parco delle Ninfe Nitrodi, situato tra Buonopane e Barano d'Ischia. Un parco verde dove poter praticare yoga e meditazione o fermarsi ad ascoltare la voce del vento, inebriandosi con i profumi delle piante aromatiche ed officinali, tipiche della natura mediterranea dell'isola. L'acqua termale della sorgente di Nitrodi è unica per la sua capacità di agire sull'epidermide, stimolandola a rigenerare i tessuti, per cui la pelle apparirà liscia e vellutata.
Se c'è un posto che mi è rimasto particolarmente nel cuore è Sorgeto, un'insenatura sede di un vero e proprio parco termale all'aperto. Polle bollenti e minerali, sauna e vapori terapeutici, questo è quello che Madre Natura volle donare all'isola di Ischia in tempi remoti. Raggiungibile sia via mare, tramite un taxi-boat da Sant'Angelo, che a piedi attraverso una ripida rampa di scale che parte dal borgo Panza, è un vero sollievo lasciarsi andare a quel suo miscuglio di caldo-freddo, dolce-salato, gustandosi uno dei più meravigliosi tramonti che si possa immaginare, anche se la caratteristica più affascinante di Sorgeto è il bagno di notte, nelle tiepide acque, guardando le stelle.
Ischia è tutto un panorama da ogni parte: dall'alto e dal basso, via terra e via mare. Un territorio orgoglioso e incantevole, una vera terrazza sul golfo di Napoli, ma la bellezza dell'isola la si riscontra anche attraverso il vino e l'enogastronomia. Un'alternativa al classico binomio terme-mare, dove tradizione e sapori si fondono in uno dei luoghi più belli al mondo, là dove si intrecciano le cantine più antiche e i filari più rigogliosi dell'entroterra dell'isola, tra tufo verde e macchia mediterranea, dal borgo di Campagnano all'eremo dell'Epomeo -la montagna più alta-, passando per la Baia di Sorgeto e per le piccole e graziose cantine di Serrara Fontana, per gustare il senso ultimo di quest'isola straordinaria quasi fosse un prezioso calice di Biancolella.
Nel mese di settembre, dal 10 al 20, a Ischia si tiene un evento -Andar per Cantine- che racconta l'anima dell'isola, svelandone saperi e sapori, richiamando riti antichi che si rinnovano e mostrando il volto più genuino di una terra generosa e fertile. "Andar per Cantine" è una filosofia, una passione e una missione: quella di condurre per mano i visitatori attraverso straordinari itinerari che attraversano il ventre dell'isola di Ischia, assecondano i suoi tornanti e le dolci colline, toccano i terrazzamenti e le paraccine, incontrano i volti genuini di chi preserva l'agricoltura e l'enogastronomia.
Quando credevo di essermi ormai riempita occhi e cuore di meraviglia, lei era ancora lì, pronta a regalarmi nuove emozioni.
La cartolina-icona qui a Ischia è da sempre il quattrocentesco Castello Aragonese, il cui profilo a triangolo scaleno, eretto su un cono di lava basaltica e collegato all'antico Borgo di Celsa, conosciuto come Ischia Ponte, da un ponte in muratura lungo 220m, rimbalza su pitture e stampe antiche, copertine di libri e spot televisivi: la fortificazione, con il suo imponente richiamo, e il mare sullo sfondo.
Una delle meraviglie dell'isola è proprio l'antico quartiere dei pescatori che si distende ai piedi del castello: il borgo di Ischia Ponte che non smette di affascinare, nel contrappunto alternato degli alti palazzi eretti dalla nobiltà accanto alle piccole dimore delle famiglie dei marinai. Ristoranti, boutique, vicoli, chiese imponenti e minuscole, giardini celati dentro i cortili. Qui si respira la vita degli ischitani, tra voci e chiacchiere ai tavoli dei bar e sotto i balconcini adornati da piante di geranio.
"A Ischia esplode la voglia di Amare". Così scrivevo i primi giorni trascorsi sull'isola, quando iniziavo a lasciare pezzetti di cuore un po' qui e un po' là e sentivo il romanticismo nell'aria. Sì, perchè sull'isola l'aria profuma d'amore.
A Forio c'è un posto magico, un giardino dove l'amore aleggia tra fiori di loto, peonie, bambù e ninfee tropicali. E' La Mortella, uno splendido giardino mediterraneo e subtropicale creato da Susana Walton, la moglie argentina del compositore inglese Sir William Walton.
Iniziato nel 1956, il giardino è pura meraviglia. Un tripudio di piante tropicali, esotiche ed acquatiche provenienti da diverse parti del mondo, nonché un'immensa dichiarazione d'amore di Susana nei confronti del marito William.

16 commenti:

  1. Bellissimo il tuo racconto. L'ho letto tutto d'un fiato! 💕

    RispondiElimina
  2. Ischia deve essere un'isola stupenda, e il tuo racconto e foto lo confermano! Io conosco solo Procida e Capri.

    RispondiElimina
  3. Superb! Thanks for sharing ;)

    https://4highheelsfans.wordpress.com/2017/09/09/tuscany-siena/

    RispondiElimina
  4. Belle parole per raccontare un posto sicuramente magico.
    Un bacione
    Ale
    https://alespinkfairytale.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. This island is nothing short of a dream. I'm glad you got to experience it Desiree. Beautiful pictures!

    http://www.fashionablyidu.com/

    RispondiElimina
  6. Love that place !!

    xx LL

    www.lalouuula.com

    RispondiElimina
  7. Hai fatto una descrizione di Ischia perfetta, le tue foto sono meravigliose!
    Kisses, Paola.
    Expressyourself

    RispondiElimina
  8. This island looks incredible! Loved the photographs!

    Have a lovely day!
    xx Kris | https://dreamingofpink.wordpress.com

    RispondiElimina
  9. Ischia è davvero bellissima, a vedere le foto mi è venuta una voglia matta di tornarci al più presto!
    Grazie per questo mini tour, anche nei miei ricordi!!!
    un bacione
    marina
    http://www.sweetlavanda.it

    RispondiElimina
  10. Ischia una delle mie isole preferite per le mie fughe romantiche con il mio lui.

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia, mi piacerebbe molto visitarla!

    http://julesonthemoon.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. Ci sono stata qualche anno fa, un vero paradiso. Kiss
    Nuovo post “Rock Glam Vs Chic| Come ti trasformo un look kids.” ora su http://www.littlefairyfashion.com

    RispondiElimina