mercoledì 21 giugno 2017

Una passeggiata in Svizzera: Val Poschiavo


The lowered car windows, the warm summer wind caressing the face, the sparkling air, the scent of nature that gently nods in the nose and in the distance the whistle of the Bernina Red Train, directed to St. Moritz, which is approaching fast.
I had never been to Switzerland before last summer, but that's how I always imagined it, as in Heidi's cardboard: green lounges with grazing cows, wooden houses, colored geraniums at the windows, majestic lakes, pine forests and paths to discover.
I always preferred the sea to the mountain but I was literally fascinated.
Snow-covered mountains, pristine natural areas, cities and small overflowing cultural landscapes make Switzerland an ideal holiday destination.
A varied landscape of valleys and picturesque cities, especially the Graubünden region, Switzerland's largest canton, the most eastern and the only trilingual. Here everything is different, even the chromatic: red like the Rhaetian railway wagons, yellow like the post bus, blue like the 615 lakes and the sky over the 150 valleys, green like the forests and pastures, golden brown like larches in the fall, gray like fortresses and rocks, and white like snow and glaciers.
And it is in the Canton of Graubünden, in Val Poschiavo, where my trip to Switzerland started.
The natural and cultural landscape of Val Poschiavo is only 25 kilometers from the sparkling Bernina chain to Veltlin vineyards but offers a multitude of natural beauty, beautiful towns with interesting cultural monuments, palaces and churches.
On board the "Red Train" or the "Bernina Express", with the red caravan compositions of the Rhaetian railway, or by car: the route from the Engadine to Val Poschiavo, the southernmost of the 150 valleys of the Graubünden, offers up to the borders with Italy one of Switzerland's most varied landscapes.
The train path on the Bernina Pass from St. Moritz to Val Poschiavo and to Tirano, the Italian border, is an impressive experience. Here the gaze spans the mountain panorama of the Morteratsch glacier, the Diavolezza or the Lagalb glacier. From the Alp Grum you can see the imposing Palu glacier and at the same time the majestic Lake Poschiavo with its cobalt blue waters, a spectacle of nature.
The chief town of the small, unspoiled resort of Val Poschiavo is the town of Poschiavo, whose patrician houses surround the square, giving it a typically Italian character. Poschiavo, in fact, has its charm in the seductive old town, rich in magnificent palaces and vaguely medieval architecture.
And I still remember it, the astonishment on my face and the astonished eyes in front of the beauty of this nature.

I finestrini dell'auto abbassati, il vento caldo d'estate che accarezza il viso, l'aria frizzante, il profumo della natura che solletica dolcemente il naso e, in lontananza, il fischio del Trenino Rosso del Bernina, diretto a St. Moritz, che veloce si sta avvicinando. 
Non ero mai stata in Svizzera prima della scorsa estate ma, è così che me la sono sempre immaginata, come nel cartone di Heidi: distese verdi dove pascolano mucche con i loro caratteristici campanacci, casette di legno, gerani colorati alle finestre, laghi maestosi, boschi di pini e sentieri da scoprire. 
Ho sempre preferito il mare alla montagna ma ne sono rimasta letteralmente affascinata. 
Le montagne innevate, le aree naturali incontaminate, le città e i piccoli paesi traboccanti di cultura, rendono la Svizzera una destinazione ideale per le vacanze. 
Un paesaggio variegato fatto di valli e pittoresche località turistiche, specie la regione dei Grigioni, il più grande cantone della Svizzera, il più orientale e l'unico trilingue. Qui tutto è diverso, perfino la cromatica: rosso come i vagoni della Ferrovia Retica, giallo come gli autopostali, blu come i 615 laghi e il cielo sopra le 150 valli, verde come i boschi e i pascoli, bruno dorato come i larici in autunno, grigio come le fortezze e le rocce, e bianco come la neve e i ghiacciai.  
Ed è proprio nel cantone dei Grigioni, nella Val Poschiavo, dove è iniziato il mio viaggio in Svizzera.
Il paesaggio naturale e culturale della Val Poschiavo si sviluppa su soli 25 chilometri, dalla scintillante catena del Bernina fino ai vigneti di Veltlin, ma offre una moltitudine di bellezze naturali, belle cittadine con interessanti monumenti culturali, palazzi e chiese. 
A bordo del "Trenino Rosso" o del "Bernina Express", con le rosse composizioni dei vagoni della Ferrovia Retica, o in auto: il tragitto dall'Engadina alla Val Poschiavo, la più meridionale delle 150 valli dei Grigioni, offre fino ai confini con l'Italia uno dei paesaggi più variegati della Svizzera.
Il percorso in treno sul Passo del Bernina da St. Moritz alla Val Poschiavo e fino a Tirano, la località di confine italiana, è un'esperienza impressionante. Qui lo sguardo spazia sul panorama montano del ghiacciaio del Morteratsch, del Diavolezza o della Lagalb. Dall'Alp Grum si vede l'imponente ghiacciaio del Palu e contemporaneamente il maestoso Lago di Poschiavo con le sue acque blu cobalto, uno spettacolo della natura.
Il capoluogo del piccolo, incontaminato comprensorio di villeggiatura della Val Poschiavo è la cittadina di Poschiavo, le cui case patrizie circondano la piazza, conferendole un carattere tipicamente italiano. Poschiavo, infatti, deve il suo fascino al seducente centro storico, ricco di magnifici palazzi e dall'architettura vagamente medievale. 
E me lo ricordo ancora, lo stupore sul mio viso e gli occhi meravigliati dinnanzi alla bellezza di questa natura.

14 commenti:

  1. Il tour in treno deve essere bellissimo, è un'esperienza che mi piacerebbe molto fare!

    RispondiElimina
  2. che meraviglia, una bellissima esperienza!!
    buona serata!!!
    baci

    www.unconventionalsecrets.com

    RispondiElimina
  3. Che foto incantevoli!
    bacioni
    Agnese & Elisa
    http://desiresinstyle.com/

    RispondiElimina
  4. Un posto incantevole foto bellissime mi piacerebbe andarci grazie

    http://beautymery.blogspot.it/2017/06/i-miei-acquisti-fatti-su-rosegal.html

    RispondiElimina
  5. io non amo molto la montagna ma iol trenino rosso è nella mia travel WL da un po'!!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
  6. Que belleza!!!! Besos

    www.almamodaaldia.com

    RispondiElimina
  7. non ci sono mai stata ma dalle foto sembra proprio un posto favoloso!

    RispondiElimina
  8. Che posto spettacolare, vorrei tanto visitarlo!

    Kisses, DadieB. ~
    http://www.storyofhansarang.com/2017/06/27/why-i-am-crazy-of-korean-style/

    RispondiElimina
  9. non sono mai stata in Svizzera ma dalle tue foto sembra proprio come nel cartone di Heidi!!
    un paradiso!

    www.fashi0n-m0de.blogspot.it

    RispondiElimina
  10. Wow sounds great my dear
    hrttp://carrieslifestyle.com

    RispondiElimina