lunedì 7 dicembre 2020

Natale nel mondo: le tradizioni degli altri Paesi

albero-natale
Il Natale si avvicina e nelle case e nelle città, ci si prepara ad accoglierlo nel migliore dei modi, tra tradizioni, canti e addobbi. Il 25 dicembre è una giornata magica, vi siete mai domandati come viene festeggiato il Natale negli altri Paesi? Da noi in Italia siamo abituati all'albero di Natale, al presepe, alla letterina a Babbo Natale, al cenone della Vigilia, alla messa, ma sarà così in tutto il mondo?

GRAN BRETAGNA

Il Natale in Gran Bretagna è una festa molto sentita. Come in Italia, anche qui i bambini iniziano ad attenderlo da novembre, scrivendo la letterina. A dicembre decorano l'albero e, giorno dopo giorno, aprono le caselle del calendario dell'avvento. Nel Regno Unito a portare i regali è "Father Christmas", accompagnato dalla renna Rudolph. Per ringraziarlo dei doni i bambini inglesi sono soliti lasciargli un bicchiere di latte e un mince pie, un tipico dolce inglese.

SVEZIA

In Svezia il Natale inizia il 13 dicembre, con la festa di Santa Lucia. Nel giorno in cui viene celebrata la santa, secondo la tradizione, la figlia maggiore si sveglia molto presto la mattina, e indossando una veste bianca, una sciarpa rossa e una corona con candele in testa, porta i lussekatter (dolci tipici) al resto della famiglia.

ghirlanda-natale

STATI UNITI

Gli americani adorano addobbare le proprie case con luci di ogni tipo, sia internamente che esternamente. Tra vicini si creano vere e proprie competizioni per l'addobbo più bello. Una tradizione molto sentita sono i cori di Natale fuori dalle case. Generalmente vengono organizzati da associazioni di quartiere, ma si tratta di una tradizione molto familiare, ogni famiglia, infatti, ha i suoi Christmas Carol.

VENEZUELA

In Venezuela la notte del 24 dicembre gli abitanti delle città scendono per strada con i pattini a rotelle, accompagnati dalle gaitas, musiche natalizie caratterizzate da ritmi latini e canti gioiosi. Una parata che percorre le vie delle città fino alla chiesa dove si tiene la messa di mezzanotte. 

dolci-natale

AUSTRIA

In Austria, secondo la tradizione, le mamme preparano l'albero di Natale quando i bambini non sono in casa, facendo credere al loro ritorno che sia stata opera del Bambin Gesù. Tre giovedì prima della notte di Natale, i bambini vanno a cantare di casa in casa, ricevendo come doni noci e mandarini, mentre gli adulti una bevanda alcolica. A Natale, poi, prima di aprire i regali è usanza recitare poesie e raccontare storie.

SPAGNA

Secondo la tradizione, gli spagnoli non celebrano l'arrivo di Babbo Natale il 25 dicembre. I doni ai bambini vengono portati dai Re Magi il 6 gennaio. Anche se oggi questa usanza sta cambiando e i bambini spagnoli ricevono i regali sia il 25 dicembre che il 6 gennaio, che da noi corrisponde all'arrivo della Befana. Inoltre, il 5 gennaio, i Reyes Magos sfilano per le città della Spagna su grandi carri da parata, lanciando caramelle e dolci ai bambini.


Foto: pexels

2 commenti: