lunedì 3 gennaio 2022

Naxos, cosa vedere nell'isola del mito di Arianna

naxos-portara
Spiagge di sabbia fine, acqua cristallina, resti antichi, paesaggi variegati e graziosi villaggi colorati. Se questo è ciò che cercate dalla vostra prossima vacanza, allora Naxos è l'isola che fa per voi. Meno turistica di Mykonos e Santorini, ma pur sempre affascinante e di indubbia bellezza, Naxos rimane nel cuore di chi la visita.

Situata al centro del Mar Egeo, Naxos è la più grande e la più fertile delle Cicladi, ma è anche l'isola del mito di Arianna. Ricca di borghi tradizionali, Nasso - questo il suo nome in italiano - è un amabile miscuglio di vecchio e nuovo. La sua anima più profonda e primordiale rapisce al primo sguardo. A partire da Naxos Città (detta anche Chora), dove perdersi nell'intrico di strette e ripide stradine del centro storico, ricco di angoli da fotografare, nascosto dalle case bianche disposte lungo la passeggiata sul mare, come fossero una meravigliosa collana di perle.

chora-naxos
naxosPasseggiare nel quartiere Kastro - un tempo cittadella romana - significa fare un tuffo nel passato e confrontarsi con il Medioevo e la vita sotto la dominazione veneziana del 1200. E' su questa collina, punteggiata di ville e piccole chiese affacciate sul lungomare, che si respira la Naxos più autentica, tra case e negozi che sembrano essere usciti da altre epoche. 

naxos
Sull'isola greca con un mare che ricorda quello dei Caraibi si giunge in traghetto, magari dalla vicina Mykonos, o in aereo da Atene. I collegamenti via mare sono numerosi, soprattutto durante la stagione estiva, e permettono di raggiungere anche altre isole. 

Tra famose località turistiche, spiagge isolate, villaggi caratteristici e siti storici trovano spazio anche coltivazioni di ulivi, vigneti, fichi, limoni e patate. Un tempo l'isola era il centro più importante delle civiltà greco e bizantina, oggi è una delle destinazioni più famose e visitate dell'arcipelago delle Cicladi insieme a Santorini, Mykonos e Paros. Questo lembo di terra è perfetto per una vacanza in coppia o in famiglia, ma anche per i cuori solitari: i vini prodotti sull'isola sono un "antidoto" contro il mal d'amore fin dai tempi di Arianna.

naxos
Gli amanti del mare troveranno in Naxos la meta perfetta. Le lunghe spiagge di sabbia fine dell'isola sono bagnate da un mare azzurro meraviglioso che potrebbero far pensare di trovarsi in mezzo all'Oceano Indiano o nel Mar dei Caraibi, invece siamo solo a due ore di aereo dall'Italia. La più famosa è Agios Georgios, caratterizzata da acqua cristallina e circondata da locali e discoteche. Poco più a sud di Chora, molto amate sono anche Agia Anna, Agios Prokopios e Plaka, che con le loro sfumature turchesi sono anche le più famose dell'isola. Facilmente raggiungibili in scooter o in auto dal centro della città, queste zone sono ideali per gustare un drink in uno dei bar lungo il litorale o un'ottima cena vista mare, il tutto accompagnato da specialità locali, come olive, polpette di verdure, peperoni verdi e l'ouzo, un liquore abbastanza forte che si beve a colpi di "Opa", la tipica espressione greca.

plaka-beach-naxos
plaka-beach
naxos-beach
Da non perdere prima di salire sul traghetto, Portara, la porta di marmo di un tempio dedicato ad Apollo e rimasto incompiuto, emblema di Naxos. Costruita nel VI secolo a.C. si trova vicino al porto, sull'isola di Palatia. Secondo la leggenda, Arianna, figlia del re Minosse, fu abbandonata qui dall'amante Teseo, poco dopo aver sconfitto il Minotauro. Ammirare il tramonto da Portara (proprio come facevano un tempo i Traci, gli antichi abitanti dell'isola) sarà uno dei ricordi più belli della vostra vacanza: la vista del sole che si tuffa nel mare regala emozioni indescrivibili e cartoline che resteranno per sempre impresse nella mente.

2 commenti: