venerdì 17 aprile 2020

Langhe, un viaggio tra i sapori e i castelli del Piemonte

langhe
Dolci colline, vigneti e boschi che si alternano ad antichi castelli e borghi storici: questo è il meraviglioso paesaggio che si propone a chi visita le Langhe.
La zona delle Langhe e Roero è una delle più belle e interessanti d'Italia, dove trascorrere una gita fuori porta o un week end on the road all'insegna del buon cibo. Impossibile, infatti, pensare alle Langhe senza associarle alla gastronomia e al vino.
Questa zona del Piemonte, tra Cuneo e Asti, è un susseguirsi di panorami che regalano forti emozioni tutto l'anno. Barolo, Grinzane Cavour, Serralunga e La Morra sono il cuore di questo territorio, in grado di conquistare ogni visitatore non solo con i suoi vini, ma anche con la sua cultura tradizionale. Attraversando la Strada Romantica, un percorso che si snoda su 100 chilometri, si può già assaporare la varietà di questi luoghi, fermandosi -se lo si desidera- a visitare qualche cantina per degustare il vino locale.
Il vino è il protagonista di un week end nelle Langhe. Turisti da ogni parte del mondo giungono fin qui per gustare, comprare e vedere come si producono questi nettari straordinari, che profumano i nomi delle località, ma anche per respirare le tradizioni che sono rimaste invariate nel tempo.
I borghi sorgono tra incantevoli colline, nel cuore di un susseguirsi di vigneti. Chi giunge qui per la prima volta non può che rimanere stupito davanti a questa moltitudine di viti.
Le giornate iniziano con passeggiate tra botteghe, cantine, ristorantini e scorci panoramici sulle colline. Dopo pranzo ci si rilassa a bordo piscina, in uno dei lussuosi relais o resort che sorgono in queste zone. Per chi vuole concedersi un week end raffinato, Il Boscareto, situato a Serralunga d'Alba, è una dimora di lusso dove l'arte dell'accoglienza si fonde con l'alta gastronomia e la ricerca del benessere.
Dopo il tramonto non resta che sedersi a tavola per gustare uno dei classici antipasti locali, la battuta di fassona con tartufo nero, e proseguire con agnolotti del plin o un risotto con i funghi porcini, il tutto accompagnato da uno dei vini rossi di queste nobili terre.
E' l'autunno, però, la stagione ideale per ammirare a pieno la bellezza delle Langhe, respirarne la poesia e assaggiarne le delizie gastronomiche, i formaggi, le nocciole e il celebre tartufo bianco di Alba. In questo periodo i panorami sono ingentiliti dai colori e dal clima autunnale e il verde acceso dei filari lascia spazio al rosso, al marrone e all'arancione, dipingendo un quadro tutto da ammirare.

1 commento: